03_ScaffalaturaSprint
Celle frigorifere, dispense di prodotti alimentari, cucine industriali, laboratori ed industrie alimentari sono i campi nei quali la scaffalatura in acciaio inox trova il suo più naturale impiego, ma anche in:
laboratori chimici, depositi di medicinali, archivi fotografi ci, industria farmaceutica, ambienti ad elevato tasso di umidità.
È realizzata completamente in lamiera di acciaio inox AISI 304, l’assemblaggio dei componenti avviene ad incastro in modo semplice, funzionale ed estremamente veloce. Solamente i rinforzi laterali e posteriori devono essere serrati con viti (una coppia ciascuno) per garantire la completa rigidità della struttura.
Determinata la pianta della cella frigorifera o del locale da attrezzare, occorre stabilire: profondità dei piani, altezza delle fiancate, numero dei piani per ogni sezione e loro tipologia (scegliendo tra “lisci” o “forati”). Si và quindi a comporre le varie lunghezze disponibili sino ad ottenere una adeguata ottimizzazione degli spazi.
Nella determinazione delle dimensioni considerare: L larghezza del piano – P profondità del traversino – H altezza della fi ancata. Il collaudato incastro tra traversino lineare e montante aumenta la stabilità in proporzione al peso che sopporta ed i piani sono indipendenti e possono essere spostati, rimossi, aggiunti senza dover agire su nessun altro elemento. I piani sono forati con una caratteristica sagomatura “a goccia” che consente l’areazione senza una eccessiva perdita di portata del piano.
La modularità nella profondità, i sistemi di collegamento ad angolo, e le sei varianti di larghezza dei piani prodotte consentono combinazioni dimensionali adatte qualsiasi sia lo spazio disponibile.
03_ScaffalaturaSprint1
03_ScaffalaturaSprint2
Scheda dati tecnici in PDF